PROGETTI IN CORSO

Formazione continua per i lavoratori e le imprese

  • Piano formativo Fondimpresa “Salute e Sicurezza in azienda” per l'impresa Siciltransport sas volto a fornire ai lavoratori impiegati in azienda conoscenze teoriche e abilità pratiche in materia di prevenzione/lotta antincendio e pronto soccorso.

 Formazione professionale 

  1. Progetto “Liberi di... Liberi da..” finanziato dalla Regione Siciliana - Assessorato Regionale della Famiglia delle Politiche Sociali e del Lavoro - Dipartimento Regionale della Famiglia e delle Politiche Sociali – Obiettivo Convergenza - Fondo Sociale Europeo 2007-2013. Ideato, gestito e condotto in ATS da Ergoform, dalla Cooperativa Sociale Tandem (Capofila) e dalla Sas Sailing Cube.Consiste in un programma volto a promuovere l'inclusione sociale e lavorativa di fasce deboli del mercato del lavoro, nella fattispecie soggetti affetti da dipendenze patologiche, o con una storia segnata da tali problematiche, proponendosi di sviluppare un modello innovativo di orientamento, inclusione sociale e inserimento lavorativo di tali soggetti svantaggiati in seno al comparto della nautica, mediante attività d'aula e un periodo di training on the job all'interno delle imprese locali che operano in tale segmento produttivo. All'interno del progetto, Ergoform si occupa in particolare delle previste attività di ricerca / studio pilota inerenti allo stato dell'arte del settore nautico a livello locale e delle attività di comunicazione e diffusione dei risultati progettuali.  Scarica domanda per la selezione
  2. Progetto formativo “Tradizione ed innovazione nell'arte della lavorazione del legno” finanziato dalla Regione Siciliana - Assessorato Regionale del Lavoro, della Previdenza Sociale, della Formazione Professionale e dell’Emigrazione - Obiettivo Convergenza - Fondo Sociale Europeo 2007-2013.Rivolto a giovani disoccupati, il progetto mira a favorire ed aumentare l'occupazione delle giovani generazioni e, contestualmente, rivalutare, anche da un punto di vista economico- produttivo, il mestiere artigiano del lavoratore del legno.Esso prevede per i giovani coinvolti da un lato l'acquisizione delle conoscenze e delle competenze, mediante formazione d'aula, oggi occorrenti per svolgere l'attività di lavoratore del legno (in particolare conoscenza delle nuove tecniche lavorative e delle capacità di utilizzo degli strumenti lavorativi moderni), dall'altro l'acquisizione, attraverso un'azione di tirocinio basata sulla metodologia del training on the job all'interno di ebanisterie del territorio, di quel “saper fare” antico frutto della tradizione artigiana del mestiere di lavoratore del legno.
  3. Progetto formativo “Operatore grafico per il web e il cinema” indirizzato agli studenti dell'Istituto d'Istruzione Secondaria Superiore “Principe di Napoli” di Siracusa. Si tratta di un percorso triennale integrato di istruzione e formazione finalizzato all'acquisizione, da parte dei giovani partecipanti, di competenze specifiche nell’ambito della grafica, con il conseguimento, al termine del triennio, di una qualifica professionale corrispondente al secondo livello europeo. L'obiettivo è di creare figure professionali spendibili sul mercato del lavoro, che conoscano le nuove tecnologie e sappiano sfruttare le loro potenzialità comunicative, capaci di elaborare messaggi integrati tra linguaggi di tipo diverso e di gestire e/o collaborare in tutte le fasi di realizzazione dei prodotti editoriali, pubblicitari e multimediali.
  •   Produzioni multimediali

1. Progetto ARES Film & Media Festival. Il team di Ergoform è al lavoro alla IV edizione dell’evento, in programma tra la fine di luglio e i primi di agosto 2012.A.RE.S. (Arte e Responsabilità Sociale) Film & Media Festival è il primo ed unico evento siciliano di respiro internazionale che coniuga la promozione cinematografica e l’innovazione multimediale con la responsabilità sociale. Il progetto del Festival si caratterizza infatti per la capacità di promuovere un cinema di frangia, di ricerca, giovane e sperimentale, in grado di “posare” uno sguardo nuovo sulla contemporaneità, insieme con processi e prodotti inediti, inerenti al campo dei nuovi media e all'applicazione delle innovazioni tecnologiche all'arte filmica, con la selezione e la presentazione al pubblico di mostre di installazioni multimediali in grado di problematizzare il rapporto uomo-macchina. L'ARES Festival è oggi un vero e proprio hub culturale innovativo, capace di attivare, promuovere e valorizzare le migliori energie culturali del territorio, come pure un incubatore di esperienze tecnologicamente e artisticamente rilevanti, all’interno del quale si è sviluppato un collegamento fecondo tra ricerca e creatività, con particolare attenzione a quei settori che integrando creatività e capacità di progettazione sono in grado di trasformare un'idea innovativa in un prodotto: vale a dire design, multimedialità, video e audio produzione digitale. Come ogni anno, anche per l'edizione 2012 del Festival sono previste proiezioni di opere audiovisive di ricerca, innovative e sperimentali, in concorso e fuori concorso, una mostra di installazioni multimediali, conferenze/tavole rotonde di alto profilo culturale, i laboratori di cinema con gusto, performance visivo-sonore dal vivo.

  • Design interattivo e multimediale
  1. Progetto “I Sensi della Cultura” Ergoform sta lavorando ad un innovativo spazio espositivo immersivo costituito da percorsi sensoriali multimediali e costruito secondo criteri di experience e interactive design da applicare alla promozione dei beni culturali. Tale spazio sarà realizzato mediante la messa a punto di una infrastruttura tecnologica costruita attorno a una matrice software e capace, attraverso strumenti hardware e superfici specifiche, di dar vita ad uno “spazio espositivo virtuale” per la fruizione innovativa dei beni culturali e per una loro conseguente valorizzazione e promozione originale, coinvolgente ed emozionante, nel quale forma-dimensione del contenitore, percorso, illuminazione, sonorizzazione, giochi multimediali e descrizioni verbali, interagiranno sinergicamente innescando meccanismi di percezione sinestesica e coinvolgimento emotivo del visitatore.Il risultato sarà un ambiente modulare, la cui composizione ambientale non sia statica e possa svilupparsi in più percorsi. Lo spazio messo a punto da Ergoform consentirà dunque al fruitore una completa immersione in una narrazione artistico-culturale virtuale, amplificando la suggestione collegata all’oggetto e creando degli “attivatori” simbolico-emozionali capaci di evocare immagini profonde (quasi archetipiche), offrendo un’esperienza appassionante, coinvolgente e memorabile.